I MOMENTI TOP DEGLI MTV EMA 2019

Ovviamente, sapevamo che gli MTV EMA 2019 sarebbero stati un grande evento ma niente avrebbe potuto prepararci a quello che è successo a Siviglia, in Spagna! Nel caso ve lo foste perso, ecco una carrellata di tutto gli outfit [link all'articolo sul tappeto rosso], dei premi [link all'articolo sulla lista dei vincitori] e delle performance dello show di quest'anno.
 
Dua Lipa
Quando hai un pezzo come "Don't Start Now" non ti serve molto altro, quindi Dua Lipa ha scelto una performance minimalista (ma comunque potentissima) con un quadrato giallo gigante come sfondo e un esercito di ballerini in body da danza. Dua si è esibita in un super sexy body nero con cut out sul torace e sul sedere (sì, l'hai letto bene). Un'esibizione che ha lasciato il segno, in uno stile pop art anni '80.
Dua si è poi spostata dal quadrato al palco in compagnia delle ballerine, per una stupenda coreografia con delle sedie su cui mi eserciterò tutta la settimana.
 
Mabel
Per la sua esibizione di "Don't Call Me Up" ha iniziato cacciando via alcuni ragazzi dal backstage. Quando è arrivata sul palco un gruppo di ballerini e un gigantesco telefono viola (così retro!) erano li ad attenderla per conquistare il cuore degli spettatori.

Niall Horan
Per Niall Horan non era solo la prima esibizione in questo show, era proprio la sua prima volta agli EMA in assoluto! Per la sua performance con la sua hit "Nice To Meet Ya" ha scelto uno stile abbastanza semplice, Tutto era basato su Niall, la sua voce e la sua chitarra. Niente luci pazzesche, solo una su di lui e qualche luce lampeggiante per sottolineare i momenti strumentali del pezzo.

Akon & Becky G
Becky G è stata impegnata nel doppio ruolo di performer e presentatrice agli EMA di quest'anno. Per il suo primo momento al microfono è stata al fianco di Akon per presentare il loro nuovo pezzo "Cómo No" con un grande party sul palco. Da ricordare momenti come: il loro arrivo su un carro di carnevale, l'assolo di Akon con le conga, l'abito ricoperto di gemme di Becky, che sinceramente potrebbe competere con certi look di Rihanna!
 
Green Day
Da Plaza de España, I Green Day hanno suonato il loro nuovo singolo Father Of All…" davanti ad una folla stipata di fan urlanti. Hanno portato in dono le loro strabilianti chitarre, giochi pirotecnici, un po' crowd surfing e alla fine hanno sorpreso tutti con un pezzettino del loro storico successo "Basket Case". É difficile crede che si esibiscano insieme come band da 33 anni!
 
Halsey
Halsey ha portato agli EMA quella che possiamo considerare una riproduzione live del video di "Graveyard" (beh, certo: senza Sydney Sweeney). La sua performance è iniziata con una ripresa dall'alto di Halsey sdraiata in un giardino fiorito, ricreato sul palco, per poi spostarsi su una scena più ampia arricchita da vecchi cavallini delle giostre. 
Halsey ci ha regalato un viaggio fiorito, dall'atmosfera sognante e ovviamente una incredibile performance vocale.
 
Ava Max
Per la sua performance agli EMA Ava Max ha scelto un voluminoso vestito rosso e come set un box di luci al neon in cui cantare un medley di "Torn" e "Sweet But Psycho"

Rosalía
Una delle performance più memorabilia della serata è stata, naturalmente, quella di Rosalía. E non solo perché è parso che tutto il pubblico del FIBES Conference and Exhibition Centre cantasse ogni singola parola di "Di Mi Nombre" ma anche perché ogni singolo momento è stato emozionante, dall'inizio alla fine. Tra l'inizio in controluce e l'enorme coro che l'accompagnava, Rosalía ha dimostrato di essere la ragazza più cool della terra.
 
NCT 127
I ragazzi di NCT 127 non hanno deluso con la loro storica performance di "Highway to Heaven." L'esibizione non era solo la prima per questa band ma la prima in assoluto per degli artisti rappresentanti del K-pop in questo show. Loro hanno delle belle facce, hanno fatto un uso eccellente dei led del palco e hanno scelto alcuni stupendi outfit che terrò a mente per il mio guardaroba autunnale.
 
Becky G 
Per la sua seconda performance della serata, Becky G ha portato il pubblico in una sorta di viaggio cinematografico attraverso la sua opera musicale. Cominciando da quello che è sembrato l'inizio di un film noir, tra archi, fiamme, cappelli e uomini mascherati in impermeabile, ma tutto al ritmo di reggaeton. E onestamente da lei mi farei rapinare in qualsiasi momento! Dopo essersi liberata del primo outfit è passata ad un secondo brano dimostrando che la sua performance avrebbe illustrato la sua continua trasformazione come artista. Ormai è grande, no?

Liam Gallagher - Medley: "Once" "Wonderwall"
Infine Liam Gallagher, primo vincitore del premio Rock Icon nella storia degli MTV EMA, ha chiuso lo show. É restato sul classico, iniziando con "Once" su un palco semplice in compagnia della sua band e pochi strategici fari a terra ad accompagnarli. Le luci accese tra il pubblico hanno creato un'atmosfera da stadio. Ovviamente non puoi sentire la sua inconfondibile voce e non voler sentire anche la grandissima hit degli Oasis, "Wonderwall", cosa di cui Liam sembra essere ben consapevole. E' stata la perfetta chiusura della serata.
I nostri partner